La Presbiopia

La Correzione Chirurgica della Presbiopia

La necessità di occhiali per vicino è comune nei soggetti di mezza età.

Col passare del tempo infatti il cristallino (la lente interna dell'occhio) aumenta di diametro e diviene meno elastico.

Questa naturale evoluzione riduce la capacità del cristallino di modificare automaticamente la propria forma per mettere a fuoco oggetti posti a distanze diverse.

Questa condizione, chiamata Presbiopia, è rilevata spessissimo nei pazienti fra i 40 e i 50 anni.

Il primo segnale di Presbiopia è rappresentato dalla impossibilità di leggere un testo senza allontanarlo.

Quando interviene la Presbiopia, la maggior parte dei pazienti utilizza occhiali per leggere, occhiali bifocali o trifocali in modo da non essere costretti a mettere e togliere gli occhiali o cambiarli in continuazione.

Oggi esiste una efficace tecnica per correggere la Presbiopia: SUPRACOR.

Con questa metodica è possibile riacquistare una buona visione oltre che per lontano e per vicino anche per le distanze intermedie come per esempio lo schermo del computer.

La tecnica si avvale dell' azione di due laser , un Laser a Femtosecondi e un Laser ad Eccimeri che vengono utilizzati in successione nel corso della stessa seduta.

Prima del trattamento i pazienti vengono sottoposti ad un protocollo di esami oculari. Solo se sono stati superati questi esami e si rientra nei parametri previsti si viene presi in considerazione come candidati all' intervento.

Questa selezione molto severa permette di ridurre al minimo il rischio di insoddisfazione del paziente. Comunque è sempre possibile ritrattare con il laser e tornare alle condizioni iniziali.

Con questa metodica è possibile correggere contemporaneamente alla Presbiopia anche la Miopia, l'Ipermetropia e l' Astigmatismo se presenti ed è applicabile anche se si è già stati operati per cataratta o si è stati sottoposti ad intervento Lasik per correggere difetti di vista.