Il trapianto di Cornea o Cheratoplastica

La cornea è la lente più esterna dell'occhio, una piccola membrana posta davanti all’iride, che ha lo scopo di far passare le immagini all’interno dell’occhio e di
focalizzarle sulla retina.

Quando la trasparenza della cornea viene alterata da traumi ed infezioni o alterazioni congenite, il tessuto perde la sua trasparenza o diventa irregolare e di conseguenza la visione delle immagini viene più o meno disturbata.

Quando le terapie mediche non risolvono il problema, è necessario sostituire la cornea mediante l’intervento chirurgico di trapianto di cornea, detto anche cheratoplastica.

L’intervento prevede la sostituzione di quasi tutta la cornea.
Il tessuto corneale non può essere riprodotto artificialmente e pertanto si rende indispensabile la donazione autologa che per legge è libera, anonima e senza finalità di lucro.

E’ necessaria un’immobilizzazione di qualche ora. La scelta sul tipo di anestesia viene effettuata in base al parere dell’oculista e del medico anestesista.

L’operazione consiste nell’asportazione di un disco di cornea del diametro di 7-9 mm e nell’innesto di un disco di cornea di uguale diametro.
La cornea che viene innestata è una cornea umana, fornita da una Banca degli Occhi che ha provveduto precedentemente a prelevarla da un donatore deceduto, a valutarne l’idoneità al trapianto, ed a fare accertamenti sierologici sul sangue del donatore per escludere la possibilità di trasmissione di malattie infettive.

Il disco di cornea trapiantato può interessare tutto lo spessore corneale (cheratoplastica perforante) oppure una parte dello spessore corneale (cheratoplastica lamellare).

Il trapianto di cornea come nei centri più avanzati viene praticato con un laser a Femtosecondi. Questo laser è utilizzato sia sul donatore che sul ricevente ed è in grado di incidere il tessuto corneale con un'accuratezza irragiungibile con la tecnica manuale. La precisione e la qualità del taglio permettono di far combaciare perfettamente i tessuti ottenendo così una guarigione più rapida ed un ridotto astigmatismo post operatorio.

DEF